Wednesday, August 26, 2009

buffet (to)

Sono le 13.30
La krucca si avvicina all'insalata di riso e ne prende un piattino per Occhiblu.
No signora mi dispiace il buffet non è ancora aperto.
Ma non è per me è per mio figlio.
Allora devo chiedere...(!)

La ragazza entra in un salone dove è presente anche Luca e chiede al suo capo.
C'è una signora che vuol prendere un piatto di riso per un bambino.
Eh no! risponde il suo capo i bambini aspettano dieci munuti come tutti.

Luca lo guarda e gli dice, no mi dispiace i bambini non aspettano per niente.
I bambini hanno fame e quando hanno fame mangiano.
Gli adulti aspettano, non si sa cosa visto che i piatti sono sul tavolo, ma aspettano.

Allora fate come volete è la risposta del capo.
Prendete tutto e fate come volete.

Ecco bravo facciamo come vogliamo.
Sta a vedere che faccio rimanere mio figlio in preda alla fame per una regola insulsa.

4 comments:

Crazy time said...

ossignore che regole!

ziomassimo said...

...bene, bravo, bis!!!
Hai fatto proprio bene, sai quante volte ho rimpianto di non avere risposto per le rime, in situazioni del genere?
Vai gianlu, sei tutti noi!

Eba said...

Bravo Tacco al diavolo le regole cretine!

gianlu said...

Ziomassimo,
ci sono delle volte che rimango così male di non aver risposto per le rime che mi metto a pensare a tutti i modi in cui avrei potuto rispondere.

Considera che nello stesso giorno me ne era capitata un'altra e quindi non ho retto e sono sbottato.