Monday, January 12, 2009

Così Celeste

Un altro sole
Quando viene sera
Sta colorando l'anima mia
Potrebbe essere di chi spera
Ma nel mio cuore è solo mio
...


...
Potrebbe essere di chi spera
Ma nel mio cuore è mio.



La curva dell'utilità marginale è uno dei pochi concetti che mi ricordo dalla scuola. Ascoltando un brano per un certo numero di volte, il piacere, l'utilità che ne deriva dovrebbe diminuire.

Ecco, a me con questa canzone stasera non succede.
Stasera la ascolto da ore senza stancarmi.
Ho l'impressione di avere dei cocci rotti dentro e la canzone mi aiuta a tenerli insieme.

Stasera la tristezza è entrata senza bussare.
Non ha neanche suonato la stronza, ora è qua e la canzone le piace.
Lei è la mia droga,
la lascio scendere lentamente fino a quando non arriva alla punta delle dita.
Poi ci beviamo una birra insieme, come due vecchi amici
le racconto della mia vita e capisce che non è il caso di restare,
così mi mette a letto, mi rimbocca le coperte e se ne va.
La mattina quando mi alzo mi manca persino un po'.
Ma non c'è più tempo, devo correre, correre, correre fino alla prossima volta.

6 comments:

Eba said...

Questo primo commento italiano mi dispiace.
Ti capisco.
In questo periodo io sono sotto un treno pieno di passeggeri.
Quando la malinconia mi assale stringo le manine di Aleria e tutto passa.
Comunque anche a me capita di sentire e risentire un brano continuamente, fino a spaccarmi il cervello, da Trouble dei Coldplay sono passata a In the Arms of the Angel di Sarah McLauglin e da li non mi sono mossa più. Ci sono ancora, sono dentro.
Se vuoi parlarne sono qui. Un abbraccio grande.

ali said...

GIanlu... sei in Italia...
e sei triste... vi siete sistemati?
io non trovavo più l'indirizzo del blog (sono proprio un'impedita)....
finito il trasloco non avrete scuse... la toscana vi attende.
abbraccione a tutta la splendida famiglia.

gianlu said...

Eba grazie, L'italia non c'entra nulla. Sono solo io che a volte ho dei momenti così, se poi capita che quella sera mi va anche di scrivere...è una tragedia;-)
Ma la tristezza è una cosa buona, a me piace un sacco ;-)

Ali
Siamo arrivati e siamo in attesa delle cose che abbiamo spedito. La nostra casa è già piena adesso (non si è mai adattata all'arrivo di occhiblu...) quindi non oso pensare cosa succederà all'arrivo della spedizione...!
Per questo stiamo girando per armadi vari....!
Comunque non scherzare sulla toscana...corri il rischio di trovarti la casa nuova piena di gente...;-)

ali said...

magari Gianlu... a me piace da morire avere visite...
dico davvero, perciò non sparite che a febbraio organizziamo...
evviva!
evviva
epoi visto che ho le ovaie in festa amici con la prole sono ancora più graditi.
... abbraccione e BEN TORNATO CHE CAVOLO!!!!

Crazy time said...

ali, ovaie in festa? pure tu???

gianlu, la tristezza serve a volte.
ci aiuta a capire la direzione, a eliminare quello che ci serve e che ci fa bene da quello che e' dannoso.
pero' speriamo passi in fretta.

baci.
valeriascrive

Anonymous said...

yo... strange thoughts )