Saturday, November 7, 2009

La pastarella alla panna.

Oggi mentre ero in macchina mi è venuta in mente questa scena.



Non riuscivo a ricordare il film, ma non poteva essere altro che c'era una volta in America.
Secondo me questa scena è altamente poetica ed anche un po' erotica.
Non sto parlando ovviamente del bambino, ma del suo rapporto con il dolce alla panna.
Volevo sapere, sono mentalmente deviato o qualcuno di voi (manipolo di eroi che ancora segue sto blog...) ha avuto la stessa sensazione?

5 comments:

Crazy time said...

praticamente pornografico.
hai trasgredito troppo con questo post, gianlu. Urge morigeratezza.


va bene, faccio la persona seria.
Hai ragione e' erotica questa scena. Saro' anche io deviata?

dioniso said...

Questa pellicola io ce l'ho scolpita nel cuore. Ha accompagnato molte serate soltarie della mia adolescenza.
In particolare questa scena è una delle mie preerite.

Grzie per avermela fatta rivedere.

Saluti

gianlu said...

Vale,
saremo entrambi deviati allora...
tu vai a destra ed io a sinistra però...;-)

Dioniso,
Il film in effetti è bellissimo.
E questa non è l'unica scena.
Per esempio l'ultima con l'oppio non è male.

dioniso said...

Nel mio Olimpo personale C'era una volta in America occupa il primo posto.

Memorabili anche le scene dei reincontri: in cui Noodles, dopo 35 anni rivede prima Fat Moe, poi Deborah e infine Max (senatore Bailey).

ubik said...

menorabile è pure la canzone di Vinicio Capossela...