Friday, October 2, 2009

Presidente, mio presidente

Di fronte al dissesto idrogeologico di questo paese che continua a costruire dove non si deve (che tanto nessuno controlla) e sull'onda dell'emotività inutile ed impotente che arriva puntuale dopo ogni tragedia, stasera il nostro presidente della repubblica ha detto qualcosa (dopo anni).

All'improvviso si è svegliato ed ha detto una cosa di destra: "no a opere faraoniche, serve un piano sulla sicurezza".
Sì perchè la sicurezza è la cosa su cui il nostro "pane e cicoria" ha perso le ultime elezioni romane.
La sicurezza è il capitolo della spesa comunale su cui il nostro sindaco sta spendendo di più.
E' instancabile, pota alberi e rassetta strade. Certo ogni tanto si ferma e nomina un condannato a capo di qualche azienda municipale (ma questa è un'altra storia).

Però una tromba d'aria al mese qui a roma non ce la toglie nessuno.
E così, nonstante stia facendo molto, gli alberi cadono le macchine si schiacciano ugualmente.

Ora visto che la sicurezza è un tema cavalcato dalla destra, che ci vuole a stare a sentire gli appelli che la protezione civile emana da anni?

Avete presente a che livello di sfruttamento territoriale arrivano certe regioni?
Vogliamo fare la conta dei dissesti degli ultimi anni? O quella dei morti che facciamo prima?

Quando prenderemp coscienza del fatto che abbiamo cambiato il clima e nei prossimi decenni ci aspettano fenomeni atmosferici molto più potenti o di lunga durata?
Per questi bisonga rimboccarsi le maniche e farei lpossibile.

Silvio, sto ponte non s'haddafare!

5 comments:

seneca52 said...

siamo alle solite però. Tutti a stracciarsi le vesti , compresi i superstiti, tralasciando che gli abusi sono effettuati proprio da quelli che lì abitano e che, tra l'indifferenza e la complicità dei politici locali e nazionali, hanno edificato in ogni dove. Ti confesso che a volte no riesco a provare proprio tanta tanta pena per questa gente.

gianlu said...

Neanche io provo pena.
Ma come distingui i reali responsabili?
Non è facile distinguere chi ha comprato casa lì senza sapere da chi ha contribuire a provocare il disastro.

Eba said...

Noooo!!! davvero, si é reso conto che forse occorre investire sulla sicurezza??? E' da un pò che sono scesa dal mondo e mi sa che sia ora di risalirci. Un abbraccio

Anonymous said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonymous said...

imparato molto