Thursday, July 9, 2009

Ritornando a casa trovo la solita superiorità di mia moglie.

Alcune sere fa sono tornato a casa e dopo aver spostato la siepe caduta sopra il portone esterno sono entrato ed ho notato uno scatolone sul divano.
Ora, dato che il nostro trasloco è finito da un po’ ho sperato fosse il mio regalo di compleanno “postumo”.
Macchè, l’ho aperto e conteneva libri per bambini.
Così ho capito, la krucca aveva fatto la solita spesa su Amazon.
Dopo cena ho rimesso a posto la tenda esterna che era a sua volta crollata (niente di particolare, la solita tempesta estiva in un paese dal clima tropicale scaturito dal global warming....) e mi sono seduto insieme alla krucca a guardare i libri.
Erano una decina e considerando che la loro libreria già “scoppia” mi sono per un momento inalberato.
Passato questo minuto di “scazzo” ho cominciato a chiedere alla krucca. I libri erano ovviamente in tedesco....
La lista:
Un libro per imparare a leggere per Crucchetta.

G: Ma come farà Crucchetta ad imparare a leggere anche in krucco? E se impara da te in krucco adesso, che succederà quando andrà a scuola?
K: Ma le lettere sono uguali no?
G: (lo pensa ma non lo dice...) Ma che c’entra?

Un libro sul diritto di dire no quando qualcuno ti vuole baciare, un cane ti vuole leccare o qualcuno ti vuole abbracciare. Se non vuoi nessuno ha il diritto di farlo contro la tua volontà.

Un libro contenente una storia che parla di un uomo che prova con uno stratagemma a portare via una bambina. La bambina viene salvata da una signora che passa di lì e viene riportata alla sua mamma.
G: Ma non sarà un po’ traumatico?
G: (Ripensandoci) meglio che ci pensi però, sono disposto ad accettare un piccolo trauma per farle capire di non andare con estranei
K: E poi ha un lieto fine no?


Un libro per imparare a disegnare.
Lo apro ed è bellissimo, aiuta a disegnare le cose partendo da figure geometriche semplici, complicandole un pò. Mi sa che lo userò anche io.


Un libro sugli insetti che si trovano nel giardino.
G: E questo?
K: Questo è per Occhiblu che è in questo periodo molto interessato a questi animali...

Una storia di un bambino che si lava i denti.
Su questo non domando nulla so che Occhiblu odia lo spazzolino.

Una storia su un bambino che impara a fare la pipì nel vasino.
Vedi sopra.

Stamattina mi alzo e sfoglio un po’ quello sugli insetti e quello sul vasino con occhiblu. Finito di leggere vado a fare la doccia, torno e trovo occhiblu sul vasino.
“Ci si è seduto di sua sponte” mi dice la krucca, “Ed ha fatto tanta pipì...

Morale: io preso dalla vita di tutti giorni dagli impegni, dalle solite cavolate, non penso mai a come migliorare la vita dei pargoletti.
Non lo so, credo di presupporre che le cose continuino ad andare avanti da sole, che i bambini continuino a progredire automaticamente senza sollecitazioni o indirizzi esterni ....
La Krucca invece ci pensa ed ogni volta mi stupisco di quanto sono scemo.
Viva la Krucca!

Piccola postilla. Ma in Italia ce l’abbiamo certi libri?
Nei negozi di libri per bambini non li ho mai trovati.

19 comments:

dioniso said...

Che brava! Tutti libri adatti alle varie situazioni.

Non saprei se in Italia abbiamo certi libri.

Saluti

dioniso said...

Zucchero ha una certa esperienza in fatto di libri per bambini. Magari lo chiedo a lei.

gianlu said...

Grazie Dio,
;-)
Mi farebbe piacere.

ziomassimo said...

Data la mia personale esperienza coniugale (l'anno prossimo saranno 20 anni), sento di potere asserire in tutta tranquillità che le mogli, anche in quanto donne (tanto più se pure mamme), hanno sempre ragione.
;-)
Io credo che certi libri in Italia non li abbiamo.

Eba said...

Non posso che accodarmi e dire W la Krucca!

Eba said...

Dimenticavo di libri del genere non ne ho visti dalle mie parti. Bye

dioniso said...

Zucchero dice che non li ha notati mai, ma se magari uno si mette a scavare in una libreria forse li trova...

Oggi si parte alla volta della penisola.

Saluti

gianlu said...

Zio,
esatto. Sempre Sempre Ragione.

Eba.
Viva anche Eba!
;-)

Dioniso,
io scavo spesso nelle librerie.
Non c'è niente da fare,
non ci sono.
Ed ho notato questa differenza anche con gli americani.
Anche loro hanno molte più alternative.

ali said...

dovresti far lggere questo post alla tua mogliettina, da donna ti dico che le farebbe molto piacere.
A volte diamo "molto" per scontato... (tutto assolutamente reciproco)
anch'io di quei libri non ne ho visti in Italia, ma di molti interessanti ce ne sono in Inghileterra-
ali

krucca said...

Grazie, grazie. Ovviamente seguo giornalmente il blog di mio marito, anche se non intervengo.

Mi piace cercare libri su Amazon, leggere i commenti delle persone mi aiuta a selezionarli e Amazon propone sempre dei libri rispetto a quelli già comprati in passato. In più ci sono tante categorie per età ecc che aiutano a scegliere.

Invece nelle librerie (a Roma) si trovano sempre i soliti libri sulla fattoria e il 80% dei libri per i bambini di un certo Tony Wolf. L'unico vantaggio della libreria è che si può toccare ed aprire il libro, ma anche qui Amazon si sta attrezzando mettendo anche immagini dall'interno del libro.

Poi sarà che sono sempre preoccupata se Krucchetta e Occhiblu parleranno bene il tedesco e per questo preferisco leggerli libri in tedesco...

Intanto domani partiamo a riprendere Krucchetta che fa la prima vacanza da sola dai nonni krucchi... quanto mi manca!

Baci a tutti!

gianlu said...

Ehm...Krucca,
si scrive Crucchetta e non Krucchetta...questo perchè ricorda Crocchetta di patate...insomma la patata krucca all'italiana!
E comunque a farti i complimenti ci avevo già pensato io....
Stasera facciamo i conti...
;-)

ali said...

bella famiglia!
come sempre girl power!

Anonymous said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonymous said...

imparato molto

Anonymous said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonymous said...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonymous said...

good start

Anonymous said...

Perche non:)

Anonymous said...

La ringrazio per Blog intiresny