Tuesday, July 28, 2009

Il rispetto del sonno altrui

E’ l’alba.
Il cane abbaia da mezz’ora.
Occhiblu continua a girarsi nel letto. Sta per svegliarsi.
Luca non ce la fa più.
In un impeto di rabbia si alza, si mette i pantaloncini e stravolto esce di casa.
Ciocchetta o Marchetti?
Ciocchetta.
Si affaccia il vicino sbagliato (ma porc...).
Ciocchetta“Chi è ?”
Luca: “mi scusi mi scusi ho sbagliato volevo suonare all’altro vicino...”
Ciocchetta:”Ma che succede?”
Luca: “Succede che non se ne può più di questo cane”
Ok Marchetti.
Marchetti: Bau Bau Bau...Si?
Luca: “Salve sono il vicino di sotto”
Marchetti:”che c’è?”
Luca:” C’è che il suo cane è molto rumoroso. Ieri sera ha smesso alle 11.30 e stamattina ha ricominciato, sono le sei e un quarto ed abbaia da mezz’ora”.
Marchetti: (in un disperato tentativo) “non è il mio cane, BAU BAU BAU”
Luca:” ma scusi lo sento anche attraverso il citofono...”
Marchetti:” ma fate tanto rumore voi...”
Luca:” si ma noi abbiamo dei bambini piccoli e comunque cerchiamo di non fare rumore nelle ore del silenzio”
Marchetti: “ e comunque la mattina si può fare rumore”
Luca:” ma sono le sei e un quarto e ripeto, ha cominciato mezz’ora fa”
Marchetti: “ma lei è proprio esagerato sa?”
Luca pensa:"questo mi prende per il sedere, adesso salgo".
Invece dice : “faccia come vuole se continua chiamo i carabinieri” e se ne va.
Marchetti: “ BAU BAU BAU scusi ma adesso esagera prorio eh?”
Marchetti: "Pronto? Pronto? Pronto?"

Luca sbatte il suo cancello, non chiamerà mai i carabinieri (anche perchè non verrebbero ed anche se venissero non servirebbe a nulla) ma da quel giorno con Marchetti non si salutano più ed anche a Ciocchetta girano un po’ le scatole....con un colpo solo è riuscito ad inimicarsi entrambi i vicini di sopra.


E’ l’alba.
zing
Zing
ZIng
ZINg
ZING!
Un rumore metallico insistente e continuo turba il sonno della famiglia.
Luca ancora in mutande, si alza, esce in giardino, prende una sedia, l’avvicina al muro di cinta ed osserva.
Un operaio dell’AMA alle 5,50 sta cercando di estirpare le erbacce che con tutta la pioggia caduta durante l'inverno sono cresciute ad altezza cespuglio.
Luca non ci può credere.
E’ la prima volta che vede un uomo con la divisa dell’AMA nella sua strada e sono ormai tre anni che vive lì.
Così sta a guardarlo per un po'.
Poi si ricorda che è l’alba e dice: “Buongiorno”
L’uomo è sorpreso, si guarda intorno, lo vede e dice: “Ah, Buongiorno”
Luca:” scusi ma le sembra l’ora di fare questo lavoro? Glielo chiedo perchè io dormo a tre metri da qui ed ho dei bambini piccoli che si sono svegliati a causa sua.”
Uomo:” ma io ho attaccato un’ora fa”.
Luca:” uhm, mi scusi eh, ma questo non è un problema mio”.
Uomo:” guardi io l’ho detto ai miei superiori, ma c’è stata una lamentela e quindi mi hanno mandato a pulire questa strada. Comunque se lei protesta, questo va contro l’altra lamentela, quindi io me ne vado.”
Luca non ci può credere. La sua famiglia è sveglia e questo adesso se ne vuole pure andare lasciando la strada sporca.
Allora aggiunge:” no guardi a questo punto non serve che se ne vada tanto siamo tutti svegli”.
E l’uomo:” no mi dispiace adesso me ne vado”.
Luca:” ma faccia un po’ come c.....le pare.”
Luca è stato volgare.
Ma forse a quell’ora di mattina tutto spettinato, con gli occhi semiaperti, in mutande, sul muro di cinta può anche avere il diritto d’incazzarsi.
O no?

5 comments:

ziomassimo said...

Si.
A volte è più salutare incazzarsi che "abbozzare"...

dioniso said...

Anche io in passato ho avuto problemi con dei vicini rumorosi, poi....
mi sono trasferito in Germania e il problema non l'ho avuto più ;-)

ziomassimo said...

Qualche tempo fa ho avuto qualche problema con una giovane vicina di casa, che abitava nell'appartamento situato sotto al mio, un seminterrato ricavato da una vecchia cantina, che oltre tutto ha la propria entrata indipendente praticamente ad un metro dalla finestra della mia camera da letto. La suddetta ragazza un giorno sì e l'altro pure (o meglio, la notte), riceveva nella sua casetta orde di numerosi e rumorosi amici che davano vita a lunghe e sfrenate feste a base di musica, alcool, "fumo" e...Capoeira!
Grazie al cielo, dopo qualche mese si è trasferita in Brasile.
Gli attuali condomini sono una coppia abbastanza tranquilla con cane, magari un po' rumorosi durante le loro legittime...pratiche sessuali, ma evidentemente vivendo in un condominio non si può pretendere troppo. Nella prossima vita voglio abitare in campagna!

Eba said...

Però niente male!
Allora non sono solo io ad avere vicini fuori di testa, i Vostri non sono niente male!
Fatevi forza!

Anonymous said...

La famiglia stranza che abita sotto di me:
Lui padre ex carabiniere gli piacciono i peperoni arrostiti l'estate e comincia ad arrostirli alle 6:00 di mattina ....estate quindi finestre aperte per accogliere l'odore...
inverno gli piacciono i broccoli...e quindi alle 6:00 di mattina comincia a farli bollire, la finestra è chiusa ma entra cmq. l'odore si insinua.
Ha un figlio matto...che ha 40 anni e sta a ancora dai suoi e fischiaa fischia e fischia tuttooo il giorno....
non basta hanno anche un topo di cane che fa un gran casino anche quando ha la tosse...
Mia mamma: teniamoceli buoni perchè se vengono a rubarti a casa magari danno l'allarme!!

p.s.Ci sono venuti a rubare a casa...e grazie al loro condizionatore messo a caz.o hanno avuto il giusto appiglio per arrampicarsi....ah loro erano a casa hanno visto anche delle facce strane giù per la strada...ma sai è meglio farsi gli affari propri.
tam(scusate la lunghezza)